Wonderkids: Adrien Truffert

Adrien Truffert non è così facilmente definibile, come si potrebbe pensare a prima vista. Capace di giocare praticamente in tutte le posizioni sulla fascia sinistra, è dotato di dribbling e tecnica, ma presenta alcune fragilità quando la palla è in possesso degli avversari. Le sue capacità in attacco suggeriscono che nel giusto contesto tattico potrebbe diventare un ottimo esterno offensivo. Potrebbe anche diventare un terzino sinistro completo e molto richiesto se volesse migliorare la sua affidabilità difensiva.


Biografia e stile di gioco

Che debutto!

Adrien Truffert è nato il 20 novembre 2001 a Liegi, in Belgio, da genitori francesi.

Adrien è cresciuto a Jouy, nella regione francese dell’Île-de-France, dove ha iniziato a giocare a calcio nel club locale ES Jouy Saint-Perst nel 2007. È rimasto lì fino al 2010, quando è passato all’FC Chartres; si è poi trasferito a Rennes nel 2015 per entrare nell’accademia del club bretone.

Con il settore giovanile del Rennes, Truffert ha vinto i campionati nazionali U17 e U19, ma ha anche collezionato 4 presenze nella UEFA Youth League.

Truffert è entrato nella prima squadra del Rennes il 28 maggio 2020, quando ha firmato il suo primo contratto professionistico con il club. Ma a causa dell’interruzione dei campionati francesi per il Covid, ha fatto il suo debutto solo nel settembre 2020, quando ha segnato e fornito un assist nella partita di Ligue 1 contro il Monaco.

Il 12 novembre 2020 ha esordito anche con la Francia Under 21, nel 5-0 sul Liechtenstein.

Truffert segna contro l’AS Monaco al suo debutto.

Un sinistro molto preciso

Profilo
Statistiche stagionali
Statistiche avanzate & tool di comparazione

Truffert è alto 173 cm e pesa 68 kg per un Indice di Massa Corporea di 22.7. Mettere un po’ più di muscoli sulla sua struttura fisica potrebbe essere d’aiuto nei duelli, in cui Truffert mostra una percentuale di successo nei contrasti molto bassa (35.7%, contro la media del 65.7% per un terzino) con 1.2 contrasti persi P90 (contro 0.7 di media per il ruolo ) e una percentuale di successi nei duelli aerei del 40.0% (contro il 52.4% della media) con 0.8 duelli aerei vinti P90 (contro 2.1 media).

Come confermato dal suo allenatore, Truffert si muove a ritmi elevati e può giocare in entrambe le metà campo, come dimostrano i suoi 20.5 passaggi nella propria metà P90 (contro i 18.1 di media) e i 29.0 passaggi nella metà campo avversaria P90 (contro i 24.2 di media), con 2.83 tocchi nell’area avversaria P90 (a fronte di 1.03 di media) – il 4.4% dei suoi tocchi totali (contro l’1.6% di media per il ruolo).

Truffert ha una buona tecnica e un sinistro colto, come suggeriscono le sue statistiche relative ai cross: una precisione dei cross del 26.1% (contro la media del 21.1% per il ruolo), con 0.8 cross riusciti P90 (contro 0.3 media), statistiche impressionanti per un terzino.

L’assist di Truffert con un preciso cross da sinista, all’esordio contro l’AS Monaco.

Anche le capacità di passaggio di Truffert sono superiori alla media: gioca 39.3 passaggi precisi P90 (contro 30.5 di media per il ruolo) con una precisione dell’ 84.9% (contro la media del 77.5% per il ruolo). È preciso in entrambe le metà campo: 86.6% nella sua metà (contro l’84.8% di media) e 77.2% nella metà campo avversaria (contro il 65.4% di media).

Infine, Truffert mostra anche buoni numeri nel dribbling, con un tasso di dribbling riusciti del 56.3% (contro il 57.3% della media per il ruolo) e 1.21 dribbling riusciti P90 (contro 0.74 di media) su 2.16 tentativi di dribbling P90 (contro la media 1.29)

Su e giù per la fascia

Adrien Truffert è utilizzato principalmente come terzino sinistro, ruolo in cui l’allenatore Stéphan lo preferisce per il suo 4-1-4-1 basato sul possesso palla (hanno una media del 60% di possesso) e in cui Truffert ha giocato il 67% delle partite (15, al 31.12.2020) nella stagione 2020/21 tra Ligue 1 e Champions League.

Le debolezze difensive di Truffert – principalmente i contrasti ma anche intercetti (0.94 P90 contro 1.41 di media per il ruolo) – potrebbero essere corrette nel tempo (ha ancora 19 anni), mentre caratteristiche come la sua abilità nel cross e la sua resistenza ci fanno pensare che Truffert potrebbe essere più adatto ad essere un esterno offensivo.


Nella fase offensiva Truffert mostra due qualità importanti. Innanzitutto, la sua capacità di creare occasioni, come dimostrano le 1.62 occasioni create P90 (contro la media di 0.82 per il ruolo) e anche i suoi 0.40 assist P90 (contro 0.08 di media).

Potenziale e prospettive

Migliorare in difesa per diventare un terzino completo

Truffert è un terzino che mostra ancora carenze difensive (come si vede negli intercetti e nei numeri dei duelli vinti) e ha bisogno di migliorare questo suo lato del gioco per farne il complemento ideale delle sue capacità nel cross, ritmo di lavoro e passaggi. In particolare, viste le sue caratteristiche offensive, nel giusto contesto tattico (una squadra basata sul possesso palla) potrebbe diventare un ottimo esterno, sulla falsariga di giocatori come Angeliño o Alex Telles.

Nonostante gli ampi margini di miglioramento difensivo, Truffert mal si adatterebbe a una squadra col baricentro basso, dove non avrebbe la possibilità di spingere più avanti. A nostro avviso, per diventare in pochi anni un terzino attraente dovrebbe concentrarsi sull’aumento della sua affidabilità e del suo contributo difensivo complessivo.

Un esempio della sua acerbità difensiva è il gol di Depay in Rennes-Lyon, in cui Truffert si ritrova fuori posizione arrivando in ritardo e dando a Depay l’opportunità di tirare.


Il Rennes è specializzato nel promuovere i talenti

Nella stagione 2020/21 (al momento di scrivere) Truffert ha giocato 10 partite in Ligue 1 (di cui 7 da titolare) e 5 partite di Champions League (di cui 2 da titolare) con il Rennes. L’allenatore Julien Stéphan gli sta quindi dando fiducia, dandogli esperienza sia nel calcio francese che in quello europeo di alto livello.

Il Rennes, oltre ad offrirgli un’esperienza (ormai finita) a livello europeo, è anche una squadra che si muove intorno ai primi quattro posti della Ligue 1, quindi Truffert avrà anche la possibilità di misurarsi con la pressione che arriva dal lottare per i posti di alta classifica. Giocare regolarmente come terzino ai massimi livelli dovrebbe anche aiutare Truffert a risolvere più velocemente i suoi problemi difensivi, consentendogli a sua volta di esprimere appieno il suo potenziale.

Analisi SWOT

PUNTI DI FORZA

– Cross (26% di cross riusciti)
– Passaggi (>75% accuratezza nella metà campo avversaria)
PUNTI DI DEBOLEZZA

– Gioco aereo (33% di successo)
– Tackle (<40% di successo)

OPPORTUNITÀ

– Giocare come esterno offensivo

MINACCE

– Perdere la titolarità a discapito di terzini con più esperienza

In Bretagna ancora per un po’

Il Rennes e Truffert hanno firmato nel 2020 un contratto che scadrà il 30 giugno 2023.

Ci aspettiamo che il Rennes mantenga in organico il giovane terzino per sovrintenderne lo sviluppo.

Considerando l’incertezza legata alle sue capacità difensive, anche un grande interesse dei top club sembra improbabile nel breve periodo.

Essendo Truffert sostanzialmente un prodotto dell’accademia del Rennes, il club potrebbe trarre un notevole profitto dalla sua eventuale vendita; non sarebbe nuovo a questo tipo di mosse.


Questa analisi è parte del nostro ‘Wonderkids: 2021 Outlook”. Trovi qui il link per il download gratuito. Disponibile anche in versione cartacea.