Wonderkids: Giovanni Reyna

L’indiscutibile talento di Giovanni Reyna è una delle principali ragioni per cui il futuro della nazionale USA e del Borussia Dortmund sembra essere luminoso. Fisicamente forte (185 cm per 79 kg) e dotato di grandi capacità tecniche, gioca normalmente come trequartista, cercando spesso spazio sulla sinistra. Riteniamo tuttavia che Reyna debba ancora trovare pienamente la sua identità in campo, e quindi temiamo che il recente cambio di allenatore al BVB rappresenti più una minaccia che un’opportunità in questa fase della sua carriera. Ci aspettiamo che rimanga a Dortmund ancora per qualche anno.

Giovanni Reyna Borussia Dortmund Soccerment png

Biografia e stile di gioco

Il calcio è nel suo DNA

Giovanni Alejandro Reyna è nato il 13 novembre 2002 a Sunderland, in Inghilterra, dove suo padre Claudio giocava come centrocampista. Il suo nome è un omaggio all’amicizia nata tra il padre e Giovanni van Bronckhorst ai tempi in cui erano compagni di squadra nei Glasgow Rangers.

Nel 2015 Giovanni è entrato a far parte della New York City Academy, con la quale ha vinto la U17 Generation Adidas Cup (è stato nominato per MVP del torneo) e il titolo nazionale U19, segnando 13 gol in 17 presenze. Nel 2017 ha vinto anche il Torneo delle Nazioni con gli USA U15.

Nel luglio 2019 Reyna ha poi lasciato la NYCFC Academy per unirsi al Borussia Dortmund.

Uno stile di gioco ancora da definire

Profilo
Statistiche stagionali
Statistiche avanzate & tool di comparazione

A nostro avviso, Giovanni Reyna deve ancora mostrare il suo pieno potenziale. In parte questo è dovuto al fatto che Reyna non ha ancora sviluppato uno stile di gioco chiaro, suscitando più domande che risposte nelle 40 partite che ha giocato finora con il Borussia Dortmund in tutte le competizioni. Quando devono trovare un giocatore simile, sia le persone che gli algoritmi di apprendimento automatico vanno in difficoltà, ma questa può essere anche una buona cosa, che sta alla base dell’unicità di Reyna come giocatore.

Le capacità tecniche di Reyna sono certamente notevoli, in quanto è dotato di eccellenti capacità di passaggio e dribbling, oltre che di un’ottima visione di gioco.

Tenta spesso il dribbling (4.67 P90 contro 2.37 di media per un trequartista) per creare superiorità numerica, ed è abbastanza abile da riuscire spesso nel suo intento (percentuale di successo del 60% contro una media per il ruolo del 58.5%). Non è un caso che, nella Bundesliga 2020/21, al 21 dicembre 2020 avesse l’ottavo maggior numero di dribbling riusciti (25) e il terzo più alto numero di falli subiti (30).


Per quanto riguarda i passaggi, evidenziamo le seguenti statistiche di Reyna: 84.5% di passaggi riusciti (contro il 79.7% di media del ruolo), con 41.7 passaggi riusciti P90 (a fronte di una media per ruolo di 31.7), e un’eccellente precisione di passaggio nella metà campo avversaria del 78.8% (rispetto alla media del 70.5%). Notevole anche la precisione dei suoi passaggi lunghi, molto superiore alla media del ruolo: 70.0% contro 54.7%.

Reyna è alto 185 cm e pesa 79 kg, per un Indice di Massa Corporea di 23.1. A 18 anni, è già ben strutturato ed è competitivo nei pesanti duelli fisici del calcio professionistico.

Alla luce di ciò, da lui ci aspetteremmo di più nei duelli aerei: ne vince solo il 19%, contro una media per il ruolo del 49%. Lo stesso vale per i contrasti, per i quali mostra una percentuale di successo del 44.4% (contro la media del 63.9% per il ruolo): qualcosa su cui lavorare.

La presenza fisica di Reyna è accompagnata da discrete statistiche di corsa: nella stagione 2020/21, in Bundesliga ha totalizzato finora 23.7 accelerazioni P90 (234 accelerazioni totali, 55° in Bundesliga), raggiungendo una velocità massima di 32.75 km/h (139° in Bundesliga, dove il più veloce è Alphonso Davies con 35.94 km/h). Copre anche 11.7 km P90 (115.6 km totali: 63° in Bundesliga).

In cerca di spazio sulla sinistra

Reyna è principalmente un trequartista, ruolo nel quale è stato schierato nel 67% delle partite giocate in questa stagione (18, di cui 14 da titolare) per il Dortmund (tra Bundesliga e Champions League); può anche giocare come ala sinistra. In ogni caso, tende ad operare verso sinistra, come possiamo vedere nella heatmap qui sotto e nella ripartizione dei suoi passaggi, con il 31% (più di ogni altra direzione) diretto a destra, cioè verso il centro del campo.

Giovanni Reyna Heatmap

In generale, gioca alto in campo (4.89 tocchi nell’area avversaria P90 contro 2.74 di media per il ruolo) ottenendo così il massimo dalla sua visione di gioco e dalla sua capacità di individuare e servire i compagni in posizioni pericolose. Reyna fornisce 0.36 assist P90 contro 0.16 di media per il suo ruolo (0.26 Expected Assist P90), 0.22 passaggi filtranti P90 (in linea con la media per ruolo, 0.23) e 1.60 occasioni create P90 (contro 1.67 di media per il ruolo).

A nostro avviso, nel prossimo futuro Reyna potrebbe migliorare molto le sue abilità balistiche. Ci aspettiamo che inizi a tirare più spesso, man mano che la sua fiducia crescerà e che guadagnerà in esperienza: in Bundesliga ha effettuato 22 tiri in situazioni di gioco aperto (1.60 ogni 90 minuti), segnando 3 gol a fronte di soli 1.7 xG (0.076 per tiro). La sua sovraperformance in xG è dovuta a una precisione di tiro superiore alla media (44% rispetto al 33% di media per il ruolo). Abbiamo notato che, mentre si fida del suo piede destro quando si tratta di tiri difficili (0.055 xG per tiro), con il sinistro si limita a quelli “facili” (0.16 xG per tiro). Qualche allenamento specifico nel tirare con il mancino potrebbe portare risultati interessanti.

Potenziale e prospettive

Potenziale

Considerata la giovane età, Reyna è un giocatore abbastanza completo dal punto di vista tecnico e tattico. Ciò che gli manca ancora è un uso più efficace del corpo per vincere contrasti e duelli aerei, per perdere così meno palloni di quanto non faccia ora; questo avverrà quando rinforzerà il suo fisico e acquisirà più esperienza e minuti di gioco.

Inoltre, un contributo ancora maggiore in fase difensiva – soprattutto nei sistemi tattici che richiedono alla squadra di pressare a tutto campo – potrebbe portarlo a diventare un giocatore importante nel calcio moderno.

Il Dortmund è una fabbrica di talenti, ma anche (forse) una squadra in transizione

Il Borussia Dortmund è notoriamente attento a investire nei talenti: la rosa è composta principalmente da giovani calciatori che hanno scelto Dortmund con la prospettiva di un posto immediato nell’undici di partenza di una squadra che non tiene conto dell’età nel calcolare i minuti in campo.

Al momento in cui scriviamo, Reyna ha già giocato 13 partite nella stagione 2020/21, 10 delle quali dall’inizio. La fiducia e la continuità di cui gode, unite al giocare costantemente nel ruolo a lui più consono, non possono che rendere il Borussia il contesto ideale in cui Reyna può imparare ad esprimere tutto il suo potenziale.

Analisi SWOT

PUNTI DI FORZA

– Dribbling (2.8 dribbling riusciti P90)
– Visione di gioco (0.26 Expected Assists P90)
PUNTI DI DEBOLEZZA

– Duelli aerei (19% di successo)
– Tackle (44% di successo)
OPPORTUNITÀ

– Aumentare il numero di tiri
MINACCE

– Cambio allenatore al Dortmund

In giallonero ancora per un po’

Detto questo, il Dortmund ha recentemente licenziato l’allenatore Lucien Favre e lo ha sostituito con l’assistente allenatore Edin Terzić. Sebbene questo cambiamento sembri un tentativo di continuità in termini di stile di gioco della squadra, in questa fase della carriera di Reyna rappresenta per lui più una minaccia che un’opportunità: una certa continuità manageriale e i consigli di un allenatore esperto lo avrebbero, a nostro avviso, aiutato maggiormente nel trovare la sua identità di calciatore.


Questa analisi è parte del nostro ‘Wonderkids: 2021 Outlook“. Trovi qui il link per il download gratuito. Disponibile anche in versione cartacea.