Wonderkids: Rodrygo

Abile esterno d’attacco con un occhio per il gol, nel suo curriculum Rodrygo ha poco meno di 100 presenze da professionista e un esordio con la Seleçao. Si tratta, ovviamente, di risultati eccezionali per un giovane che non ha ancora compiuto vent’anni, eppure ancora un po’ al di sotto delle previsioni più ottimistiche: in Brasile ci si aspettava che diventasse un giocatore di livello mondiale fin da quando era un ragazzino. Soddisfare gli standard del Real Madrid e far parte regolarmente dell’undici titolare è un compito arduo per qualsiasi giocatore; a nostro avviso, servirà un rendimento più costante da parte di Rodrygo, per il quale è un prerequisito evitare gli infortuni.

Rodrygo Real Madrid Soccerment png

Biografia e stile di gioco

Il ‘Cuarto Rayo

Rodrygo Silva de Goes è nato a Osasco, San Paolo, il 9 gennaio 2001. Ha debuttato con il Santos nel novembre 2017, giocando 49 partite nelle due stagioni successive. In Brasile, e soprattutto tra i tifosi del Santos, è conosciuto come il “Cuarto Rayo“, in quanto è considerato il quarto giocatore potenzialmente di livello mondiale ad emergere dal loro settore giovanile (dopo Pelè, Robinho e Neymar Junior).

Il Real Madrid ha pagato €45 milioni per Rodrygo nell’estate del 2018, portandolo alla Casa Blanca la stagione successiva. È il secondo giocatore più giovane ad aver segnato una tripletta in una partita di Champions League, all’età di 18 anni e 301 giorni.

Qualità di alto livello

Profilo
Statistiche stagionali
Statistiche avanzate & tool di comparazione

I dati delle prestazioni di Rodrygo differiscono molto a seconda delle diverse competizioni e stagioni, il che ne rende più difficile l’analisi.

Una cosa è certa: abbiamo a che fare con un’ala estremamente dotata. In particolare, la tecnica sopra la media di Rodrygo si riflette in molte statistiche:

  • La precisione dei passaggi in entrambe le metà del campo è ampiamente al di spora della media del ruolo (86% di precisione complessiva di passaggio, contro la media delle ali del 77%).
  • Tenta più cross rispetto alla media (2.8 per 90 minuti contro la media di 2.2) con una precisione maggiore (22% contro la media del 20%).
  • Completa 2.4 dribbling per partita, contro la media di 1.6 del ruolo.
  • Crea più occasioni (1.7 P90 vs 1.4 di media) e fornisce più assist rispetto alla media (i suoi 0.25 assist e 0.15 Expect Assists P90 sono in linea con le prestazioni dei suoi colleghi).

Nel grafico qui sotto, osserviamo lo sviluppo dei dati principali di Rodrygo nelle ultime due stagioni.

Rodrygo: evoluzione delle statistiche chiave

Il miglioramento maggiore è nel numero di occasioni create, che è raddoppiato da 1.3 P90 della scorsa stagione a 2.6.

Come quasi tutti gli esterni offensivi brasiliani, Rodrygo ama il dribbling. Mentre il numero di dribbling riusxiti è rimasta invariata, a 2.4 per 90 minuti, quello che è migliorato significativamente è la percentuale di successo, che è passata dal 49.1% nel 2019/20 al 64.7% nel 2020/21: Rodrygo perde molti meno palloni quando tenta la soluzione individuale.

Al momento in cui scriviamo, Rodrygo ha segnato 8 gol e ha fornito 9 assist in 43 partite. Tuttavia, è interessante notare che cinque gol e cinque assist sono venuti da appena 591 minuti in Champions League. Questi numeri in ambito europeo non sembrano però sostenibili nel lungo periodo, dato che gli Expected Goals ed Expected Assists sono ben al di sotto di quelli effettivamente realizzati.

Key stat (per 90 minutes)SLLUCLTotal
Tiri1.561.821.64
Expected Goals0.230.260.24
Gol0.130.760.31
Occasioni create1.691.341.58
Expected Assists0.250.380.29
Assist0.250.610.35
Fonti: Soccerment Analytics, Opta

Zidane lo vede a destra

Rodrygo può giocare sia come ala sinistra che come ala destra: la prima era la sua posizione principale al Santos, mentre la seconda sembra quella preferita da Zidane per lui. Ha anche fatto qualche spezzone di partita come falso nueve o seconda punta.

Rodrygo Heatmap

Le sue caratteristiche si adattano bene al 4-3-3 dei Blancos, in quanto è bravo sia nel partire largo per dribblare l’avversario, sia nel tagliare all’interno per ricevere la palla in area. La maggior parte dei suoi gol nasce dall’attacco del lato destro dell’area di rigore sul secondo palo, concludendo su un cross dal lato opposto. Un buon esempio è il gol segnato nella fase a gironi della Champions League di questa stagione contro l’Inter.


Potenziale e prospettive

In cerca di concretezza e minutaggio

Essere considerato un predestinato fin dall’inizio della sua carriera avrà sicuramente messo sotto pressione Rodrygo. Il trasferimento al Real Madrid all’età di 19 anni non ha fatto nulla per alleviarlo. Tuttavia, ha risposto al trasferimento senza paura, mostrando la sua classe e la sua personalità. Come abbiamo visto, le sue prestazioni sono già buone, anche se non ancora eccezionali.

La mancanza di un minutaggio costante potrebbe essere il vero problema: con il Real Madrid non ha mai giocato per più di due partite di fila. Questo non è un bene per i giovani, che hanno bisogno di trovare continuità per sviluppare appieno le proprie qualità e acquisire esperienza. Inoltre, Rodrygo è attualmente fermo per il secondo infortunio al bicipite femorale della sua carriera, il che probabilmente lo lascerà fuori per i prossimi due mesi.

Considerando che stiamo parlando di un giocatore che non ha ancora vent’anni, ha molto tempo per migliorare. Ma al ritorno dall’infortunio avrà bisogno di molti minuti in più per esprimere tutto il suo potenziale.

Circondato da campioni

Giocare con molti campioni è una condizione necessaria per diventare un campione a propria volta. Rodrygo è fortunato ad avere come compagni di squadra giocatori come Karim Benzema o Sergio Ramos.

A dire il vero, il Real Madrid sta affrontando molte difficoltà nell’era post Cristiano Ronaldo, ma la squadra è ancora piena di grandi giocatori ed è in lotta sia per la Liga che per la Champions League. Sembra che Rodrygo stia guadagnando la fiducia di Zinedine Zidane, e probabilmente riceverà più responsabilità una volta tornato dall’infortunio.

Analisi SWOT

PUNTI DI FORZA

– Dribbling (2.4 dribbling riusciti P90)
– Occasioni create (0.3 xA P90)
PUNTI DI DEBOLEZZA

– Manca di continuità

OPPORTUNITÀ

– Più minutaggio a disposizione
MINACCE

– Predisposto agli infortuni

Il Real è pronto a scommettere su di lui

Il Real Madrid non ama dare via i suoi giovani talenti, soprattutto quando sono già giocatori importanti della prima squadra. Il presidente Florentino Perez, in particolare, sembra apprezzare molto Rodrygo. Tuttavia, l’enorme cifra pagata per il giovane brasiliano deve ancora essere giustificata da un contributo costante alla squadra.

Il contratto di Rodrygo scade nel giugno del 2025 (secondo Capology, il suo stipendio annuo lordo supera gli €8 milioni), e non possiamo immaginare che un altro club cerchi di ingaggiarlo. A meno che non ci sia un calo significativo delle prestazioni di Rodrygo, non lo vedremo presto lontano dal Santiago Bernabéu.


Questa analisi è parte del nostro ‘Wonderkids: 2021 Outlook‘. Trovi qui il link per il download gratuito. Disponibile anche in versione cartacea.